Wellnext S.S.D. a r.l. - Via Cernaia, 23 - Sant'Agata di Militello

10 Falsi miti sul dimagrimento

parte 1

Nella giungla di articoli sul fitness che girano nel web ci si imbatte spesso nel tema del “perdere peso”, argomento attorno al quale si sono diffusi falsi miti di ogni genere. Da “tutti i carboidrati sono cattivi” a “la corsa è l’unico modo per perdere grasso”, a “sudando perdi grasso”, ed ancora suggerimenti su improbabili integratori e diete miracolose. Il problema è che molti di questi suggerimenti spesso non si basano su fatti concreti o ricerche scientifiche ma sono per lo più leggende metropolitane o informazioni nate per promuovere il consumo di determinati prodotti dietetici o dimagranti.

La verità è che, per perdere grasso, devi avere un deficit calorico giornaliero, che si ottiene attraverso il controllo della dieta e facendo movimento ogni giorno, con un programma di allenamento che presenti il giusto mix di attività cardio e tono, sia a secco che in acqua. Quindi, non compiendo un “miracolo” in pochi mesi, bensì creando abitudini di vita da dover mantenere negli anni.

 

Ecco alcuni di questi falsi miti sulla perdita di peso:

 

1 Sudare fa perdere peso

Alla fine di un lungo e faticoso allenamento, il sudore che cola dal tuo corpo può essere motivo di orgoglio: dimostra la tua determinazione e il tuo sforzo per raggiungere i tuoi obiettivi di forma fisica. In realtà, quel sudore non è un segno delle tue capacità di fitness, né equivale ad aver bruciato tanti grassi. È semplicemente l’effetto del sistema di raffreddamento del tuo corpo.

La sudorazione non provoca lo scioglimento del grasso, ma solo perdita di liquidi. È una reazione fisiologica al calore, una termoregolazione del corpo. La temperatura corporea normale è di circa 36,5 ° C  e durante l’attività fisica, a causa della richiesta dei muscoli di produrre energia, il sistema cardio-respiratorio produce calore. Una volta che il sudore viene prodotto, lascia la pelle attraverso le ghiandole sudoripare. Quando l’aria entra in contatto con la pelle, il sudore evapora e il tuo corpo si raffredda. Questo processo continua durante tutta la sessione di allenamento finché il corpo non ritorna alla temperatura normale.

2 Tutte le “calorie” sono uguali

La caloria è una misura di energia ma questo non significa che tutte le fonti di calorie hanno gli stessi effetti sul peso. Cibi diversi attraversano diverse vie metaboliche e possono avere effetti molto diversi sulla fame e sugli ormoni che regolano il peso corporeo.

Ad esempio, una caloria proteica non è la stessa di una caloria di grassi o di una caloria di carboidrati.

La sostituzione o il corretto bilanciamento di carboidrati e grassi con proteine ​​può aumentare il metabolismo, ridurre l’appetito e ottimizzare la funzione di alcuni ormoni che regolano il peso.

3 Per dimagrire basta consumare cibi dimagranti

L’industria degli integratori per la perdita di peso è enorme e in commercio trovi migliaia di prodotti che promettono dimagrimento rapido ed efficace. In realtà, la maggior parte di essi possono avere efficacia su alcune persone esclusivamente per il loro effetto placebo.

Accade spesso infatti che chi assume integratori per dimagrire, in realtà diventa semplicemente più consapevole di ciò che mangia, riequilibrando la propria dieta e modificando il proprio stile di vita.

Dopo aver esaminato decine di integratori tra i più popolari al mondo, un gruppo di studiosi ha affermato che la maggior parte di essi sono completamente inutili e che i migliori possono aiutarti a perdere qualche chilo in molti mesi. In definitiva, una dieta bilanciata e un buon programma di allenamento sono certamente più efficaci.

 

4 Se vuoi perdere peso, dovrai soffrire la fame

Alcuni pensano che per perdere peso in fretta basta saltare pasti e spuntini e sentirsi affamati tutto il giorno. Ma questo porta solo a irritabilità, frustrazione e, in definitiva, a interrompere la dieta e a recuperare rapidamente peso.

La prima regola di ogni dieta è proprio non saltare i pasti. Quando salti un pasto il tuo corpo cerca di trattenere il combustibile in modo più efficiente rallentando il tuo metabolismo e spesso porta all’ingerimento eccessivo di cibo (solitamente quello sbagliato) più tardi nel corso della giornata. Al contrario, è consigliabile mangiare uno spuntino sano o un mini pasto ogni tre o quattro ore durante il giorno. Evita quindi di soffrire la fame, scegli cibi sani e fai movimento ogni giorno: solo così potrai alimentare il buon umore e mantenere la tua forma fisica.

5 L’obesità riguarda la forza di volontà, non la biologia

L’obesità è una malattia molto complessa con dozzine, se non centinaia di fattori che contribuiscono. Esistono numerose variabili genetiche che si sono dimostrate associate all’obesità e varie condizioni mediche (ipotiroidismo, PCOS, depressione) che possono aumentare il rischio di aumento di peso.

Il corpo ha anche numerosi ormoni e percorsi biologici che dovrebbero regolare il peso corporeo. Questi tendono ad essere disfunzionali nelle persone con obesità, rendendo molto più difficile perdere peso e controllarlo.

Il mangiare è guidato dal comportamento e il comportamento è guidato dalla fisiologia e dalla biochimica. Questo è un fatto innegabile.

Naturalmente, ciò non significa che le persone obese dovrebbero semplicemente rinunciare e accettare il loro destino genetico. Perdere peso è possibile; è solo molto, molto più difficile per alcune persone.

Post Correlati