Wellnext S.S.D. a r.l. - Via Cernaia, 23 - Sant'Agata di Militello

Alla ricerca del vero benessere

Il mondo del fitness ruota spesso intorno a promesse di benessere e bellezza che fissano in alcuni modelli l’obiettivo da raggiungere. Addominali scolpiti, perdita di grasso, fisico perfetto rappresentano obiettivi estetici per diventare più “sexy” e motivare teenagers o comunque un pubblico giovane che anche e soprattutto attraverso i media tende a misurare l’autostima sulla base della propria perfezione fisica.

In realtà nella vita di non poche persone essere più “sexy” può significare molto più realisticamente avere la capacità di sollevare entrambe le braccia in alto, camminare senza bastone, salire una rampa di scale senza dolore al ginocchio, tornare a giocare a tennis o essere in grado di fare escursioni in montagna.

Se guardiamo il mondo attraverso gli occhi di chi non gode del pieno benessere fisico, intraprendere un percorso in un fitness club assume un significato totalmente diverso.

In quel caso, gli obiettivi, come il sollievo dal dolore cronico o dalla malattia. Gli obiettivi intrinseca riguardano la qualità della vitamente motivanti ​​come questi tendono ad essere i più potenti perché contrariamente alla perdita di peso o all’ipertensione, non esiste alcuna pillola o dieta per gestire la perdita di funzioni fisiche che diamo per scontate.

Per recuperare le principali funzioni fisiche, il movimento in acqua e in palestra sotto la guida di un trainer professionista è generalmente alla base di qualsiasi terapia, ovviamente in linea generale e senza considerare le patologie più gravi che necessitano sempre di un parere del medico e un’analisi specifica.

Rinforzare i muscoli vuol dire innanzitutto supportare meglio il corpo e le ossa, condizione particolarmente importante per i pazienti con mal di schiena cronico. Non dimentichiamoci che la colonna vertebrale lavora molto male senza un buon sostegno muscolare, fondamentale per ammortizzare i movimenti di tutti i giorni e sostenere il peso del corpo.

Ma restare attivi fa bene anche alla salute mentale.

Chi vive con limiti di mobilità fa spesso i conti con depressione, ansie e altri problemi psicologici perché non può più vivere la propria vita come faceva una volta. Ecco perché rimanere attivi può aiutare a rafforzare l’autostima e farti sentire protagonista anziché spettatore della tua vita e del tuo destino, combattendo per superare limiti e dolori e raggiungere una migliore qualità di vita. E farlo insieme agli altri, trovando nuove amicizie e con il sostegno di un istruttore, migliora senza dubbio la propria motivazione.

Man mano che passano gli anni, uno stile di vita attivo diventa più importante che mai per la salute. Guadagnare mobilità vuol dire mantenere la propria indipendenza, proteggere il cuore e limitare dolori e rischi di infortuni domestici. Inoltre, l’esercizio fisico regolare fa bene alla mente, all’umore e alla memoria.

Non esiste il fisico perfetto né la bellezza assoluta: esiste il vero benessere, quello che si conquista prendendosi cura di sé e che si manifesta nelle piccole cose che riusciamo a fare ogni giorno.

Post Correlati