Wellnext S.S.D. a r.l. - Via Cernaia, 23 - Sant'Agata di Militello

6 segreti per non perdere motivazione in palestra

Finito il lavoro in ufficio sei pronto per andare in palestra, quando inaspettatamente qualcos’altro prende il controllo del tuo corpo e della tua mente. Stai entrando nella routine dell’allenamento, quei 60 secondi in cui guardi il borsone e inizi a giustificare il motivo per cui oggi non hai assolutamente voglia di farti il ​​mazzo in palestra. Dove sono finite tutte le tue motivazioni dalla settimana prima?

Le citazioni ispiratrici sono forse un buon modo per riaccendere il nostro impegno di fitness e la musica può essere un buon sostegno per il nostro ritmo di fitness. Tenerli entrambi a portata di smartphone può risultare utile quando hai bisogno di un mantra o di una canzone per completare le ultime ripetizioni. Ma secondo Deborah Feltz, un eminente professore di kinesiologia alla Michigan State University e autore di numerosi studi di fitness, ci sono altri metodi efficaci per mantenere alta la motivazione in palestra.

1 LE REGOLE DEL TUO PROGRAMMA DI ALLENAMENTO SONO FATTE PER ESSERE INFRANTE

Un grande ostacolo da scavalcare è quello delle regole rigide e categoriche, come ad esempio “Devo iniziare il mio programma di allenamento di lunedì, altrimenti poi perdo il ritmo”. Ci sono giorni in cui anche solo l’idea di un lungo e faticoso allenamento può essere troppo pesante da affrontare. In quel caso, basta sostituire con qualcosa di più piccolo, come semplicemente fare una passeggiata (anche se non è lunedì)

2 IL CONFRONTO PUO’ ACCENDERE IL TUO ENTUSIASMO

La competizione in palestra non è un nemico da combattere, ma un’opportunità da gestire. Non serve che tu sia il primo in ogni attività, ma a volte anche solo andare più veloce della persona accanto a te sul tapis roulant può spingerti a fare di più e a mantenere i tuoi risultati.

Anche se non sei una persona competitiva per natura, Feltz suggerisce di trovare un individuo o un gruppo che sia leggermente migliore o più veloce di te per seguirlo e “inseguirlo” per migliorarsi.

3 TROVA UN AMICO O UN GRUPPO E NON MOLLARLO

Alcune persone preferiscono allenarsi da sole, ma per coloro che hanno bisogno di una spintarella in più sul fronte motivazionale, la pianificazione di allenamenti regolari con un amico o un gruppo può fare la differenza. È meno probabile che tu ceda alla tentazione di saltare l’allenamento e buttarti davanti la tv se sai che stai lasciando in asso il tuo o i tuoi compagni di allenamento. Avere altre persone che ti aspettano o far parte di un gruppo può aiutarti a farti alzare dal divano e ritrovare il giusto entusiasmo in piscina o in palestra quando ti senti meno motivato.

4 GUARDATI MENO ALLO SPECCHIO E DIVERTITI DI PIU’

Può sembrare contraddittorio, ma spesso la motivazione nasce proprio nel momento in cui smetti di allenarti per il tuo aspetto fisico. Quando l’unico obiettivo è avere un corpo perfetto, non fai altro che preparare il terreno per frustrazione e insuccesso, perché le tue aspettative sono troppo alte e se non riesci a soddisfarle, finirai prima o poi per arrenderti.

Invece di concentrarti su obiettivi troppo grandi, prova a impostare micro obiettivi che ti aiuteranno a celebrare piccole vittorie lungo il percorso, come diminuire del 5% la tua massa grassa, fare una vasca in più ogni settimana o aumentando progressivamente la tua resistenza cardiaca sul tapis roulant.

5 CONDIVIDI LE TUE ESPERIENZE E TAGGA I TUOI AMICI SUI SOCIAL

Quando hai voglia di condividere i tuoi successi o anche solo mostrare il tuo divertimento in palestra, farlo sapere sui social può essere un modo per ottenere un sostegno dai tuoi amici e conoscenti sul tuo stile di vita sano. I tuoi amici più vicini, quelli che hanno un vero interesse nei tuoi confronti, si aspetteranno un’altro “episodio” del tuo programma di allenamento o delle tue storie in palestra e non vorrai certo deluderli.

6 RIPENSA IL PENSIERO POSITIVO

I devoti del pensiero positivo sostengono che per uscire dal letto e andare a correre la mattina basta immaginare come sarà bello sentire il sole sul mio viso o quanto sarò felice quando vedrò crescere i miei muscoli. In realtà, secondo Gabriele Oettingen, PhD, psicologo alla New York University e autore di “Ripensare il pensiero positivo: Dentro la nuova scienza della motivazione”, tali fantasie di benessere sono efficaci solo se accompagnate da metodi di risoluzione dei problemi più realistici.

Ecco perché è molto più efficace, dopo aver identificato il tuo desiderio e visualizzato il risultato, identificare cosa ti trattiene e trovare una soluzione.

Ti senti troppo stanco per andare in palestra dopo il lavoro? “Dopo aver immaginato l’ostacolo, puoi capire cosa puoi fare per superarlo e fare un piano”, spiega Oettingen. Ad esempio, puoi anticipare i tuoi allenamenti al mattino o all’ora di pranzo oppure andare direttamente in palestra anziché passare prima da casa.

Post Correlati